Centro Interateneo Edunova

Centro Interateneo Edunova

Martedì, 22 Febbraio 2022 10:39

Unimore Orienta 2022

 

 

 

 

 

/

 

 

 

 

 

 

 

 

Per informazioni orientative contattare l’InformaStudenti.

L'Università sostiene attività culturali/sociali organizzate da gruppi di almeno 50 studenti con un finanziamento destinato a tale scopo che per l'anno 2021/2022 è stato deliberato in 12.000 Euro.
Al link http://www.unimore.it/bandi/StuLau-Assotl.html è pubblicato il bando che dispone le regole per le richieste di finanziamento per attività culturali e sociali – Bando A - a.a. 2021/2022.

Chi può presentare domanda:

Per il finanziamento di attività culturali e sociali – Bando A:

- gruppi di almeno 50 studenti
- liste studentesche rappresentate negli Organi Accademici

L’ accesso alla domanda è riservato a studenti in regola con l'iscrizione ad Unimore per l’a.a. 2021/2022.

Quando presentare la domanda on line:
Per candidarsi ad ottenere il finanziamento è necessario presentare la domanda on line entro il termine tassativo del 28/02/2022

Come presentare la domanda:
Per candidarsi ad ottenere il finanziamento è necessario presentare la domanda on line tramite https://wtr.unimore.it/private/asacs/

Quali attività possono essere finanziate:
I finanziamenti possono essere richiesti per le finalità indicate all’art. 3 del bando per il finanziamento delle attività culturali e sociali – bando A
https://www.unimore.it/AZdoc/allegatoDDG106BANDOFINANZIAMENTO2122.pdf

Avvertenza importante:
Nella domanda on line è previsto che chi intende sostenere l'attività lo può fare sempre collegandosi on line al medesimo link https://wtr.unimore.it/private/asacs/

Per informazioni contattare: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Categorie: avvisi

Si informa che, con Ordinanza del 04.02.2022, il Ministero dell’Università e della Ricerca ha indetto, per i giorni 17, 18 e 19  maggio 2022, l’elezione per il rinnovo del Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari (C.N.S.U.).

Sono da eleggersi:

a)     28 componenti eletti tra gli studenti iscritti nell’anno accademico 2021-2022, a corsi di laurea, a corsi di laurea magistrale, a corsi di laurea magistrale a ciclo unico o a corsi di laurea di precedenti ordinamenti, secondo la vigente normativa;

b)     1 componente eletto tra gli iscritti ai corsi di specializzazione del vecchio e nuovo ordinamento, di cui all’art. 4, comma 1,  della legge 19 novembre 1990 n. 341 e all’art. 3 del D.M. 22 ottobre 2004, n.270;

c)      1 componente eletto tra gli iscritti ai corsi di dottorato di ricerca del vecchio e nuovo ordinamento, di cui all’art. 4 della  Legge 3 luglio 1998, n. 210 e all’art. 3 del D.M. 22 ottobre 2004, n.270 .

 

Le operazioni elettorali si svolgeranno dalle ore 9.00 alle ore 18,00 dei giorni 17 e 18 maggio 2022, e dalle ore 9.00 alle ore 14.00 del giorno 19 maggio 2022

Si rinvia al testo integrale della citata Ordinanza ministeriale, ai relativi allegati e agli ulteriori documenti, consultabili al sito http://www.cnsu.miur.it/   

Elenchi dell’elettorato attivo e passivo: saranno resi disponibili non oltre il giorno 18 marzo 2022 per la consultazione presso la sede del Rettorato (Via Università 4, Modena, I piano, Segreteria del Rettore) e presso la sede di Reggio Emilia (Viale Allegri. 9. I piano, Segreteria Prorettore per la sede di Reggio Emilia), nonché consultabili da parte degli interessati sul sito web di Ateneo con modalità che saranno a breve rese note.

Gli adempimenti relativi alle candidature, secondo le indicazioni contenute nella richiamata ordinanza ed utilizzando la modulistica allegata, potranno essere curati come da istruzioni che saranno successivamente pubblicate alla pagina: http://www.affaristituzionalicontrattigare.unimore.it/site/home/elezioni.html

Seggi elettorali: Con successiva comunicazione saranno resi noti numero e dislocazione dei seggi elettorali.

Per chiarimenti è possibile rivolgersi alla Direzione Affari Istituzionali, Contratti e Gare (Dott.ssa Francesca Simionato – tel. 059/205.6073 – email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Categorie: avvisi

E' aperto il bando per partecipare al progetto ICARO Unimore 2021/2022, un percorso di innovazione collaborativa che forma ed allena gli studenti e li mette a confronto con delle vere sfide imprenditoriali.

Il progetto è dedicato agli studenti del terzo anno delle lauree triennali (sono esclusi gli iscritti ai primi 2 anni), agli studenti delle lauree magistrali e a ciclo unico (dal terzo anno) di Unimore .

Tutte le info per candidarsi al bando ai link:
https://www.unimore.it/icaro/
https://www.unimore.it/bandi/StuLau-orlavoro.html

L’approccio metodologico utilizzato nel programma è il Design Thinking, un approccio educativo dinamico e multidisciplinare che supporta la creazione di soluzioni innovative a partire dall’interazioni con gli utenti/stakeholder (human-centered design) che si svilupperà attraverso laboratori e workshop che si terranno il mercoledì pomeriggio dalla seconda metà marzo a inizio luglio.
Nel rispetto delle attuali linee guida nazionali e regionali, e ottemperando le direttive dell’ateneo, le attività laboratoriali e i workshop potranno essere svolte in presenza presso le sedi del Laboratorio Aperto di Modena e della Fondazione Marco Biagi, partner del progetto. 
È possibile che alcune attività vengano svolte in modalità blended e/o da remoto, attraverso l’utilizzo di strumenti e piattaforme digitali (Teams/Discord/Miro).

Agli studenti partecipanti ad ICARO Unimore saranno riconosciuti 6 CFU nell’ambito delle "Attività a scelta dello studente" oppure delle "Ulteriori attività formative" previste dagli ordinamenti didattici dei Corsi di Studio Unimore (con voto espresso in 30esimi). Questo insegnamento verrà inserito nei piani di studio da parte della Commissione valutatrice (non è necessario riaprire/modificare il vostro piano di studio).

Il bando scade il 2 marzo. È previsto un appuntamento di approfondimento sul bando mercoledì 23 febbraio alle ore 17.30, sulla piattaforma Google Meet: https://meet.google.com/wwn-tdmr-ipv

Per ulteriori chiarimenti scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Categorie: avvisi

Il Prof. Fabriziomaria Gobba, docente di Medicina del Lavoro di Unimore, è stato eletto Presidente della sezione di Medicina del Lavoro dell’Unione Europea Medici Specialisti (UEMS), per il quadriennio 2022-2026, la prima volta in cui un italiano ottiene questo riconoscimento.

Con i suoi oltre 60 anni di vita, l’UEMS è la più antica organizzazione non governativa Europea degli Specialisti Medici, nella quale sono rappresentate le Associazioni nazionali di Specialisti Medici di 40 nazioni europee, con 43 diverse sezioni specialistiche diverse e oltre 1,6 milioni di medici.

L’UEMS si pone, tra gli obiettivi principali, quelli di definire e promuovere una pratica medico-specialistica di alta qualità e di fornire indicazioni e strumenti per una formazione sempre aggiornata. Tutto questo con il fine ultimo di promuovere elevati standard di competenza degli specialisti medici in tutta Europa, a beneficio di tutti i cittadini europei.

La sezione di Medicina del Lavoro dell’UEMS (https://uems-occupationalmedicine.org ) è stata fondata nel 1997, e raccoglie attualmente i rappresentanti delle Società Nazionali di Medicina del lavoro in rappresentanza di 30 Paesi.

Tra le attività che la sezione si propone attualmente ci sono un regolare aggiornamento dei Requisiti di formazione europea in Medicina del Lavoro, che tenga conto dei più recenti sviluppi delle evidenze scientifiche e della pratica medica specialistica e l'organizzazione di iniziative di aggiornamento e di nuove edizioni dell’esame per il conseguimento del Diploma europeo in Medicina del Lavoro.

Ci proponiamo anche lo sviluppo di rapporti più stretti e frequenti con le Istituzioni Europee – ha commentato il Prof. Fabriziomaria Gobba - mirati alla promozione di iniziative per una sempre migliore prevenzione e promozione della salute occupazionale”.

"Questa elezione è il risultato del lavoro portato avanti in questi anni come rappresentante italiano nella sezione e dimostra sia il prestigio di cui gode in Europa la Medicina del Lavoro italiana, sia la fiducia che i colleghi Europei hanno nella nostra capacità di promuovere standard di competenze specialistiche in Medicina del Lavoro aggiornati e di alto livello, a beneficio di tutti i cittadini europei. La soddisfazione è poi ancora più grande per il fatto che questo è un riconoscimento anche per la nostra Università dove, non possiamo dimenticare, è nata la Medicina del lavoro ad opera di un grande Medico, Bernardino Ramazzini, universalmente riconosciuto come il padre di questa branca della medicina” - ha aggiunto il Prof. Gobba.

Sostenuti dall’entusiasmo col quale sono state accolte le precedenti edizioni, torna “Una settimana da Scienziato”, un evento promosso dal Dipartimento di Scienze Fisiche, Informatiche e Matematiche (FIM) di Unimore che si rivolge alle studentesse ed agli studenti delle classi quarte delle scuole superiori nell’ambito dei percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento (PCTO). Finalmente questa edizione torna ad essere svolta in presenza e il FIM non vede l’ora di accogliere nelle sue strutture le studentesse e gli studenti coinvolti.

I lavori inizieranno lunedì 07 febbraio 2022 e termineranno venerdì 11 febbraio 2022.

Il Dipartimento di Scienze Fisiche, Informatiche e Matematiche (FIM) di Unimore ripropone il tradizionale appuntamento con “Una settimana da scienziato”, una iniziativa rivolta alle classi quarte degli Istituti superiori delle province di Modena, Reggio Emilia, nell’ambito dei percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento (PCTO).

Ormai appuntamento irrinunciabile per le scuole del territorio, l’iniziativa riprende il format delle passate edizioni che ha avuto un alto indice di gradimento da parte di chi vi ha partecipato e, finalmente, torna ad essere svolta in presenza. L’obiettivo sarà quello di continuare a coinvolgere e incuriosire, presentando percorsi innovativi e attività il più possibile interattive, che mettano al centro le studentesse e gli studenti coinvolti.

L’iniziativa si svolgerà da lunedì 07 febbraio 2022 fino a venerdì 11 febbraio 2022, accogliendo una quarantina di partecipanti provenienti da 14 scuole del territorio, selezionati fra i più interessati alle tematiche tecnico-scientifiche, che nel percorso proposto avranno l’occasione di lavorare a stretto contatto con ricercatori e docenti dell’Università, per approfondire le loro conoscenze in diversi ambiti della fisica, dell’informatica e della matematica: problemi inversi, numeri casuali, machine learning, software e hardware, macchine a guida autonoma, fosfolipidi, strutture dei materiali al computer, meccanica statistica computazionale, buchi neri, biomolecole, sono solo alcuni dei temi che verranno esplorati durante la settimana, alternando attività seminariali, di laboratorio e di rielaborazione degli argomenti affrontati. 

Un momento molto atteso, al termine della settimana, è il contest: gli studenti e le studentesse saranno divisi in piccoli gruppi, a ciascuno dei quali sarà associato un nome celebre di scienziato nel campo della fisica, dell’informatica o della matematica. Lo scopo di ciascun gruppo sarà di riuscire a presentare, in modo efficace e originale, ma anche rigoroso e, soprattutto, in pochi minuti di tempo, un concetto o argomento a scelta fra quelli affrontati nella settimana. Le migliori presentazioni saranno premiate dai docenti del FIM con dei gadget personalizzati Unimore.

Nei pomeriggi di giovedì 10 e venerdì 11 infine, i partecipanti avranno modo di capire, dal racconto in prima persona di alcuni professionisti, laureati in fisica, informatica e matematica, quali sono le possibilità di carriera offerte da queste lauree, toccando con mano il mestiere dello scienziato. L’obiettivo è quello di orientare i partecipanti nelle scelte future perché siano in grado di cogliere le nuove opportunità lavorative che la nostra società, in continua evoluzione, ci offre.

“Il pensiero di poter finalmente ritornare in presenza dopo tanti mesi sofferti e faticosi ci riempie di gioia - afferma la Professoressa Michela Eleuteri, Presidente della Commissione per la Divulgazione della cultura scientifica del FIM – I nostri ragazzi e le nostre ragazze, in questo momento così difficile, hanno bisogno di guardare al futuro con fiducia e ottimismo, consapevoli che la nostra società, in rapida evoluzione, ha più che mai bisogno di figure di altissimo livello, come i fisici, gli informatici e i matematici. L’orientamento quindi si configura come un momento davvero cruciale per gli studenti e le studentesse, e, con tutto l’entusiasmo e la passione che ci ha sempre contraddistinto, noi del FIM siamo accanto a loro. Con iniziative come questa cerchiamo di avvicinarli alla scienza, per aiutarli nella scelta del proprio percorso di studi a livello universitario, ma anche per permettere loro di diventare cittadini consapevoli, in grado di comprendere al meglio la realtà che li circonda. Tutto questo è possibile grazie al prezioso lavoro di  colleghe, colleghi e insegnanti che, anche in questi mesi così difficili, sono riusciti a tenere i contatti tra l’università e le scuole, lavorando in perfetta sinergia.”

“Il semplice” è stata una rivista italiana di argomento letterario, uscita aperiodicamente in 6 numeri tra il 1995 e il 1997 ed i suoi principali animatori furono gli scrittori Ermanno Cavazzoni e Gianni Celati, insieme a Daniele BenatiUgo Cornia e Maurizio Salabelle. Sottotitolata "almanacco delle prose", nasceva dal progetto Viva voce, un ciclo di letture pubbliche, incontri e riflessioni promosso dalla Fondazione Collegio San Carlo di Modena e di ERT Emilia Romagna Teatro nel 1992.

Malgrado la breve vita editoriale (1995-1997), la rivista è stata uno dei laboratori più fervidi e interessanti della narrativa italiana di fine millennio: attraverso incontri e letture pubbliche, ha proposto infatti un’idea di letteratura antiaccademica, attenta alle scritture minori e fortemente debitrice del racconto orale. A distanza di quasi trent’anni il Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali propone una nuova riflessione sul Semplice in un’ottica critica e storiografica, nel luogo dove quell’esperienza ha avuto inizio.

Si tratta di una importante occasione per ricominciare a vivere gli spazi universitari per la condivisione di progetti con la comunità scientifica e con le giovani generazioni. La rivista – afferma la prof.ssa Elisabetta Menetti di Unimore -  è stata un esempio di condivisione di letture pubbliche sui classici della letteratura italiana ed europea, secondo un ideale di 'conversazioni narrative' di Gianni Celati, uno dei più sensibili narratori della nostra contemporaneità”.

L’iniziativa “Il Semplice. Vite e voci di una rivista” si terrà giovedì 10 e venerdì 11 febbraio 2022 in Aula B06 (Largo Sant’Eufemia, 19) a Modena e sarà aperta alle ore 10.30 dai saluti istituzionale di Ermanno Cavazzoni, Elisabetta Menetti, Nunzia Palmieri che introdurranno al tema “Celati, Il Semplice e le conversazioni narrative”. L’incontro proseguirà dalle ore 11.00 con Olga Campofreda, Gabriele Gimmelli, Cecilia Monina, Giacomo Raccis e Gino Ruozzi dell’Università di Bologna su “Discorsi di metodo o I disastri della critica”.

Mentre alle ore 14.30 il dialogo proseguirà su “Etnografie, popolazioni immaginate e viaggi nell’aldilà” con Michele Maiolani, Eloisa Morra, Michele Ronchi Stefanati e Giulio Iacoli dell’Università degli Studi di Parma e dalle 16.30 Massimo Riva e Elisabetta Menetti affronteranno il tema “Narratori delle riserve”. La prima giornata si concluderà con “Dialoghi e letture da Il semplice” attraverso le voci di Daniele Benati, Ugo Cornia, Ivan Levrini, Jean Talon.

La seconda giornata venerdì 11 febbraio inizierà alle ore 10.00 con il tema dedicato a “Traduzioni e trascrizioni” che sarà affrontato da Simone Giorgio, Giacomo Micheletti, Jacopo Narros e Franco Nasi di Unimore. Nel pomeriggio l’incontro proseguirà sui “Personaggi storici non passati alla storia: il classico a misura del Semplice” con Michele Farina, Anna Palumbo, Giulia Sarli e Elisabetta Menetti di Unimore. L’appuntamento si concluderà con i “Dialoghi e letture da Il semplice” con l’intervento di Michelina Borsari, Ermanno Cavazzoni, Marianne Schneider.

Categorie: DSLC

Il CLA si occupa di promuovere l’apprendimento linguistico previsto dall’offerta formativa dei Corsi di Studio dei vari Dipartimenti dell’Ateneo, attraverso lezioni frontali (lettorati), corsi online in autoapprendimento o in modalità blended; supporta, inoltre, il processo di Internazionalizzazione menzionato nel Piano Strategico di Ateneo 2020-2025, mediante corsi di aggiornamento professionale e corsi di formazione rivolti agli studenti, al personale docente e PTA. Non da ultimo, contribuisce all’implementazione di progetti inerenti alla Terza Missione, interfacciandosi con scuole, enti pubblici e, in generale, i portatori di interesse del territorio.

In un mondo sempre più interconnesso e globalizzato, lo studio delle lingue è ormai diventato uno strumento imprescindibile per la formazione individuale e per le prospettive lavorative future, quale che sia il focus disciplinare del proprio percorso universitario. Per questo motivo, negli ultimi anni il CLA si è trovato a gestire una domanda di corsi di lingue e lettorati sempre crescente.

Al fine di far fronte a queste esigenze in continua evoluzione, il CLA ha puntato sull’ottimizzazione strategica dell’offerta, unificando gli insegnamenti con obiettivi formativi comuni, come ad esempio i lettorati indirizzati agli studenti di quattro Dipartimenti (DIEF, DISMI, DSV e FIM), che sono stati raggruppati sotto l’egida dei corsi B1 di Ateneo, erogati in forma blended, che preparano gli studenti al superamento dell’esame di idoneità di lingua inglese di livello B1.

Oltre ai lettorati, dunque, ecco una breve panoramica degli ulteriori corsi erogati:

●      Corsi di preparazione IELTS: finalizzati al conseguimento della certificazione internazionale IELTS Academic di livello B2 o C1, con sessioni d’esame organizzate presso la sede del CLA.

●      Corsi di Ateneo: in lingua spagnola, tedesca e francese, di livello variabile (da A1 a C1), a disposizione di tutti gli studenti e le studentesse regolarmente iscritti che vogliano iniziare o approfondire lo studio di una lingua straniera.

●      Corsi per studenti Erasmus Outgoing: per fornire una base linguistica utile ad affrontare la quotidianità nel paese selezionato come meta per il proseguimento dei propri studi.

●      Corsi post-idoneità: in lingua inglese, finalizzati a permettere a studenti e studentesse, dopo l’esame di idoneità B1, di continuare lo studio della lingua inglese a livelli avanzati, B2 o C1, e migliorare le proprie competenze linguistiche in vista del percorso post-laurea.

●      Corsi online in autoapprendimento: volti a fornire attività di supporto e integrative nello studio delle quattro maggiori lingue europee (inglese, spagnolo, tedesco, francese), con contenuti multimediali accessibili in qualsiasi momento.

 

Per i docenti di Unimore impegnati nella nuova sfida dell’EMI (English as a Medium of Instruction), il CLA offre supporto linguistico e metodologico attraverso:

 

●      Corsi di lingua inglese di livello B2 e C1

●      Corso metodologicoLecturing in English

●      Sportello Docenti (consulenza su lezioni, materiali e organizzazione della didattica).

 

Nell’ottica di un sistema universitario pronto ad accogliere le sfide di un ambiente accademico senza frontiere, il CLA lavora anche per favorire l’aggiornamento delle competenze linguistiche e interculturali del personale tecnico-amministrativo con corsi di lingua inglese di vario livello che prevedono due moduli: uno di carattere generale, ed uno più specialistico, su tematiche legate alle attività quotidiane svolte dai vari corsisti.

A seconda delle competenze pregresse dei singoli apprendenti, si attivano gruppi di livello A2B1 intermedio e B1 avanzato.

Terza Missione

Come affermato nel Piano Strategico di Ateneo 2020-2025, “Unimore riconosce l’importanza della terza missione come completamento naturale delle proprie funzioni fondamentali di formazione e ricerca e come strumento per contribuire al benessere e allo sviluppo della comunità”.

In questa prospettiva, lo staff del CLA, attraverso convenzioni con gli enti scolastici locali, si è adoperato nella somministrazione di esami di lingua italiana L2 a studenti stranieri di scuola secondaria, al fine di garantire l’integrazione di questi ultimi nel tessuto linguistico e socio-culturale nazionale.

Come obiettivo futuro, Il CLA punta a migliorare ulteriormente l’impegno nella Terza Missione, aprendo le iscrizioni a corsi e esami IELTS anche ad altri soggetti  presenti sul territorio, ma esterni all’Ateneo.

Corsi di lingua italiana L2

L’apprendimento linguistico e il supporto all’internazionalizzazione si concretizzano, inoltre, nella promozione dell’insegnamento dell’italiano L2 per studenti Erasmus Incoming e studenti internazionali che hanno scelto UNIMORE per la propria formazione.

A tal fine il CLA organizza:

·       Corsi di italiano per Erasmus Incoming: di livello A2, B1 e B2/C1, a seguito di un placement test somministrato a inizio semestre.

·       Corsi Basic ed Elementary: di livello A1.1 e A1.2, per studenti internazionali iscritti ai Corsi di Laurea in lingua inglese, previa iscrizione spontanea sul portale Moodle.

 

Per ulteriori informazioni sui corsi erogati dal CLA, è possibile consultare il sito ufficiale: http://www.clamore.unimore.it/

 

Licenza Creative Commons
I video pubblicati su questo portale sono di proprietà dell'Università di Modena e Reggio Emilia e la proprietà intellettuale è dei relatori ed autori. Tuttavia il materiale può essere utilizzato sotto Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Ossia ne è consentito l'uso citando l'Università di Modena e Reggio Emilia, il relatore, l'evento e il Centro Interateneo Edunova come produttore dell'opera, per scopi non commerciali e purchè siano condivisi mantenendo la stessa licenza Creative Commons. Ogni altro uso non è consentito.
Go to top
JSN Educare is designed by JoomlaShine.com | powered by JSN Sun Framework